Prepariamoci a sopportare gli ultimi giorni di grande caldo, con una breve fiammata africana che promette 35°C al Centrosud, punte di 36°C in Sardegna e in Sicilia, e ancora 33-34 sull'Emilia. Cieli sereni e limpidi con bassa umidità, con tendenza a un caldo più afoso tra mercoledì e giovedi. Negli ultimi giorni di agosto ci sarà però un cambiamento importante: arriverà il vortice "Poppea". Già giovedi pomeriggio una prima perturbazione raggiungerà il Nord con temporali specie sulle Alpi, al nordovest e anche in Liguria, che si porteranno sul resto del Nord e sulla Toscana. Per venerdì poi sono previste piogge e temporali diffusi in tutto il Centronord: ancora una volta rimane alta l'allerta per fenomeni intensi e con grandine dapprima sulla Liguria, Lombardia, sull'Emilia, poi sulla Toscana nella tarda mattinata di venerdì, sull'Umbria e sul Triveneto, dove pioverà fino a sera. È atteso un temporale anche a Roma. Al sud farà ancora caldo, ma l'aria fresca nord-atlantica raggiungerà dalla notte la Campania e punterà verso il sud e Sicilia. Nel primo weekend di settembre Poppea rimarrà sull'Italia, e aria fresca dal mare del Nord scenderà verso le nostre regioni con un calo delle temperature fino a 6-10°C in meno dei giorni precedenti specie al Nord, regioni adriatiche e sud peninsulare dove sono attese delle piogge e dei temporali seguiti da schiarite temporanee. Godiamoci questi ultimi giorni di caldo estivo, in questa fine di Agosto in arrivo una grossa perturbazione atlantica dalla vallata del Rodano che portera' ad un cambiamento radicale della stagione, sospinto da venti di Maestrale. Da giovedi 30 la perturbazione con le sue pioggie colpira' le Alpi del Nord Ovest raggiungendo la LIguria sino a lambire il Nord Toscana. Nel Venerdi 31 questa bassa pressione proveniente dal Mare del Nord si estendera' su tutta la Toscana, Lombardia , Emilia quindi Veneto e Umbria. Questa perturbazione di stampo autunnale si inserira' sul Lazio nella nottata sino a raggiungere la Campania. Previsti 10 gradi di diminuzione delle temperature al Nord ed una diminuzione di circa 6 gradi nel Centro e Centro Sud. Per questo radicale cambiamento sono previsti intensi fenomeni temporaleschi con grandine e vento, rimane alta l'allerta in special modo per tutte le regioni del Nord e Centro Italia.